Regolamentazione dell’attività inerente la formazione del “clown dottore volontario”

Per poter accedere al percorso formativo bisogna essere iscritti all'Organizzazione di Volontariato - OdV (vedi Statuto).
Per diventare clown dottore occorre effettuare adeguata formazione professionale con modalità che verranno definite di volta in volta nei corsi strutturati all’Organizzazione.
Durante il percorso formativo, sia teorico sia di tirocinio, i corsisti aspiranti clown dottori non possono richiedere periodi di astensione.
E' prevista una quota di compartecipazione che varia per ogni formazione (adesioni, economie interne associative ecc..). 
La delicatezza dell’attività del “clown dottore” esige un’attenta verifica e valutazione da parte del consiglio direttivo, in collaborazione con i clown dottori operativi, sulle attitudini degli aspiranti clown, ed è dovere di questo organo individuare le persone non idonee ad espletare tale attività di volontariato.
Al riguardo il Direttivo può pertanto comunicarlo al corsista aspirante clown, in un colloquio, in qualsiasi fase della formazione.
Il socio aspirante clown dottore può richiedere al direttivo colloqui per parlare delle proprie difficoltà, o può decidere, in qualsiasi fase della formazione, di sospendere la propria attività formativa.
Qualora si renda necessario posticipare le date della formazione per motivi strettamente operativi e dipendenti dall’Organizzazione non prevedibili in fase iniziale (es. missioni dovute ad eventi calamitosi, problemi logistici del locale, assenze numerose dei clown operativi, ecc..), tale evenienza sarà comunicata con tempestività ai corsisti con i quali saranno concordate date alternative.
Questo format potrà essere rivisto in base a scelte operative del Direttivo, variazioni che mirano comunque al miglioramento della proposta e alla capacità dell'Organizzazione di garantirla.


Si indica di seguito un percorso di massima:
Modalità formazione parte teorica

- La formazione prevede una prima parte teorica della durata di minimo 150 ore da effettuarsi su sabato e domenica, con orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00.
- Rispettare i tempi di formazione teorica è indispensabile al fine di effettuare un percorso adeguato. Si precisa quindi che deve essere garantita una presenza pari all’80% del percorso.
- Il programma dettagliato di ogni corso, riportante la sede, la struttura del percorso, la data di inizio e di termine, sarà consegnato ad ogni corsista e sarà parte integrante del presente regolamento. Tale attività può essere frazionata in più periodi.
- Il percorso operativo inizierà attraverso 2 fine settimana definiti propedeutici di avvicinamento alla clown-terapia (conteggiati nel percorso formativo). Questi primi due week end formativi serviranno all'aspirante volontario clown dottore, per comprendere se questo volontariato è affine alle proprie aspettative, quindi se continuare o fermarsi; e all'organizzazione per capire se il volontario è
predisposto alla specificità richiesta.
- Solo al termine di queste prime ore, quindi all'inizio del terzo week end formativo, verrà richiesta la quota di compartecipazione.
- La valutazione per ogni week end formativo, verrà effettuata con apposite check-list dai clown
dottori operativi che partecipano alla formazione, e dai docenti.
- Gli aspiranti volontari clown dottori verranno invitati in itinere, a colloqui (pre-attitudinali motivazionali) da effettuarsi con la psicologa dell'organizzazione.
- Il corsista che non termina la formazione teorica non potrà accedere al tirocinio, quindi "non può diventare clown dottore". Se lo desidera potrà restare come socio sostenitore, o svolgere altre attività concordate all’interno dell’Organizzazione.

Esame
- Terminata la formazione teorica, si effettuerà un esame in aula rispetto all'acquisizione delle competenze, che consiste nella presentazione del proprio personaggio clown, accompagnato da una piccola gag (con magia e sculture di palloncini). I clown dottori presenti in aula si confronteranno in merito all'esito dell'esame e verrà comunicato agli aspiranti clown dottori chi passa allo step successivo (tirocinio) chi invece viene rimandato ad un successivo esame.
In questo caso verranno comunicati al volontario, in un colloquio, gli aspetti sui quali lavorare con il supporto tecnico del direttivo.

Modalità formazione parte pratica
- Il tirocinio, della durata di 80 ore, è da effettuarsi presso l’Ospedale Beauregard di Saint-Christophe (AO) il sabato mattina con orario 8.30/13.30, con affiancamento di clown dottori definiti "tutor".
- Si precisa che deve essere garantita una presenza pari al 100% del tirocinio.
- La media mensile oraria prevista, compatibilmente con la presenza dei clown dottori tutor,è di almeno un turno al mese.
- E’ compito di ogni singolo volontario aspirante clown dottore, inserire i propri turni in modo autonomo sul sito dell'Organizzazione, nell'area riservata sul sito su google drive.
- All’atto dell’inizio del tirocinio, l’Organizzazione provvederà a consegnare ai soci volontari un tesserino identificativo indicante il nome clown, con il logo dell'Organizzazione e quello della Federazione Nazionale Clown Dottori, un secondo verrà fornito dall’azienda USL, indicante il nome e cognome di battesimo del socio volontario e dovrà essere inserito dietro a quello identificativo, da mostrare qualora richiesto.
- Il socio aspirante clown dottore non indosserà il camice, ma dovrà avere un abbigliamento adeguato, la maglietta dell’Organizzazione, ed un nome che deve essere semplice, comprensibile e serio, senza la dicitura dottore, che lo rappresenti (il direttivo può invitare a una scelta adeguata per nomi clown ritenuti poco idonei).
- La valutazione avviene attraverso una check-list compilata al termine di ogni attività, insieme al clown dottore tutor (modalità da verificare per ogni formazione)
- La scheda prevede anche una valutazione da parte del volontario aspirante clown dottore, rispetto all'affiancamento del cd tutor (modalità da verificare per ogni formazione)
- Le ore di attività svolte presso le case di riposo, i centri per disabili o qualsiasi altra attività svolta in ospedale in divisa, o in altri luoghi o centri di disagio sociale, saranno conteggiate quali ore di tirocinio. E’ compito di ogni singolo volontario aspirante clown dottore, inserire i propri turni in modo autonomo sul sito dell'Organizzazione, nell'area riservata sul sito su google drive.
- Al socio aspirante clown dottore si richiede inoltre la partecipazione anche a eventuali attività di piazza, di collaborazione con altre OdV, alle raccolte fondi ecc…
Tali ore non saranno conteggiate ai fini del tirocinio, ma sono fonte importante di crescita personale e di gruppo. Anche per questi eventi è compito di ogni singolo volontario aspirante clown dottore, inserire i propri turni in modo autonomo sul sito dell'Organizzazione, nell'area riservata sul sito su google drive.
- Tali richieste vengono espresse attraverso mail, sms o il gruppo di “WhatsApp”. E' obbligo rispondere sia con assenso che con diniego nei tempi richiesti, per acconsentire l'eventuale adesione e successiva organizzazione.

Riunioni e Supervisioni
- A partire dall’inizio del tirocinio, tutti gli aspiranti clown dottori saranno invitati a partecipare a incontri di supervisione (i tempi possono essere stabiliti dal supervisore), sia del gruppo in formazione, che in condivisione con i clown dottori operativi, e alle riunioni.
Questi momenti sono finalizzati allo scambio reciproco di conoscenze delle attività relative al volontariato, favorire l’affiatamento del gruppo, lo scambio di esperienze, alla condivisione di emozioni, a creare sintonia. Sono parte integrante della vita associativa.
- Le assenze alle supervisioni e alle riunioni non devono essere più di 3 consecutive (salvo impedimenti fisici e famigliari giustificabili) non devono superare le 5 assenze totali annuali. In caso contrario sarà cura del Consiglio Direttivo contattare il volontario per capirne la motivazione.
- In caso di impedimento, il socio volontario dovrà darne comunicazione preventiva al Presidente.

Esame
- Al termine del percorso di tirocinio vi sarà la valutazione finale effettuata con un esame, che prevederà una simulazione di presentazione del proprio personaggio clown e di alcune tecniche di clownerie.
Al termine della presentazione di tutti i volontari corsisti, i clown dottori presenti in aula si confronteranno in merito all'esito dell'esame. Successivamente verrà comunicato agli aspiranti clown dottori chi diventa "clown dottore" e chi invece viene rimandato ad un successivo esame, con una proroga del tirocinio.
In questo caso verranno comunicati al volontario, in un colloquio, gli aspetti sui quali lavorare con il supporto tecnico del direttivo.
- A chi termina il percorso formativo, l’Organizzazione rilascerà un attestato con qualifica di “clown dottore” ed un camice bianco, che dovrà essere disegnato dal futuro medico clown, e due toppe da applicare sullo stesso:
- una raffigurante il logo dell’Organizzazione, da applicare sulla parta alta della manica sinistra del camice, l’altra raffigurante il logo della Federazione Nazionale Clown Dottori (FNC), da applicare sulla parte alta della manica destra del camice.
- Il corsista che non termina la formazione non può diventare "clown dottore". Se lo desidera potrà restare come socio sostenitore, o svolgere altre attività concordate all’interno dell’Organizzazione.
-  Il tesserino identificativo deve essere riconsegnato all'Organizzazione in caso di sospensione dell'attività formativa.
- Il tesserino NON può essere utilizzato in altri contesti se non quelli finalizzati all'espletamento delle attività sopra specificate.

Social
- L’Organizzazione è presente con profili ufficiali quali:
sito, Facebook, Twitter e Instagram, che sono gestiti dai soci che hanno dato la loro disponibilità e che hanno una formazione specifica, cooptati dal Consiglio Direttivo.
- I soci volontari aspiranti clown dottori che dispongono di profili social non possono in alcun modo ledere l’immagine dell’Organizzazione attraverso comunicazioni personali offensive o mancanti di rispetto nei confronti di utenti, di personale sanitario o di terzi. Analogamente non possono essere pubblicati nomi, fotografie, video o qualsiasi riferimento possa in qualsiasi modo ricollegare pazienti ricoverati o oggetto di intervento clown (es. microcomunità, centri disabili, scuole ecc..).
Tale attività è unicamente possibile attraverso i canali ufficiali dell’Organizzazione, a fronte della preventiva autorizzazione da parte dei singoli utenti/pazienti.

La condivisione dei post dell’Organizzazione: deve essere fatta facendo attenzione alle risposte che si scrivono, che siano sempre non in 1° persona, ma come se fosse il volontario a rispondere. Il mancato rispetto di quanto sopra comporta azioni e provvedimenti da parte del Consiglio Direttivo che possono anche sfociare, a seconda dei casi, nell’annullamento dell’iscrizione del socio e alla richiesta di eventuali danni di immagine. Per qualsiasi controversia si rimanda agli articoli dello Statuto per quanto di competenza.

Scarica il PDF della Regolamentazione formazioni

Image